Wedding planner: la check list per scegliere la sala del ricevimento perfetta

 In News

Nel settore delle sale ricevimenti ormai si possono contare centinaia di proposte per ogni provincia. Basta digitare le due parole nella barra di Google per essere letteralmente sommersi da location di ogni genere e costo. Spesso si tratta però di strutture che fanno una gran figura solo nelle foto del sito web. Considerato quanto incide il costo totale del ricevimento nel budget complessivo delle nozze (50-60%) è bene essere strasicuri della scelta fatta e di non dimenticarsi nessuna informazione importante al momento della selezione. Ecco a disposizione di wedding planner professionisti e dilettanti una pratica check list per essere sicuri di aver contemplato tutte le questioni importanti, in modo da poter garantire agli sposi una giornata davvero perfetta. Prima cosa da fare: definire lo stile desiderato dalla coppia. Le categorie classiche sono: romantico, casual, country, stravagante, di design. A seconda della scelta fatta identificate tre sale da proporre come alternative per posizione geografica e costo. Ogni sala/location deve soddisfare alcuni requisiti, è sempre meglio andare sul posto e verificare di persona, che spesso al telefono è difficile farsi un’idea chiara oppure giudicare l’affidabilità dell’interlocutore. A parte la bellezza degli interni e degli esterni della sala del ricevimento, che diamo per scontate, altrimenti la struttura non rientrerebbe nella rosa dei tre finalisti, ecco le informazioni minime necessarie per poter decidere: 1 – dimensioni della sala: c’è una superficie adatta al numero degli invitati? Di solito un metro quadro a persona è una buona media. 2 – in quale luogo gli ospiti attenderanno gli sposi, che sicuramente si sono attardati per lo shooting fotografico? 3 – c’è una cucina oppure bisogna prevedere un catering? 4 – la sala del ricevimento è facile da raggiungere oppure dovrete prevedere delle squadre di recupero ospiti ? 5 – c’è un parcheggio adeguato al numero di auto previste? (calcolate la metà del numero totale di ospiti) 6 – come sono i bagni? Ce ne sono un numero sufficiente? 7 – c’è uno spazio per band? Com’è l’acustica? L’amplificazione è presente? 8 – è possibile regolare l’illuminazione delle varie zone della sala del ricevimento? 9 – nella struttura ci sono più sale? E se sì, il giorno delle nozze sono previsti altri matrimoni? (considerate il traffico umano previsto) 10 – da che ora a che ora la sala del ricevimento sarà disponibile? E il giorno prima è possibile portare le decorazioni? 11 – esattamente cosa è compreso nel costo della locazione? Tovaglie, piatti, posate, fiori, pulizie finali, prova menu? 12 – c’è un guardaroba? 13 – il fatidico giorno sarà presente un responsabile della struttura per risolvere eventuali problemi dell’ultimo momento?   Seguite questa check list e sarete sicuri di aver ridotto di molto le possibilità di avere brutte sorprese. Nel caso invece che stiate valutando l’idea di acquisire una sicura professionalità nel settore degli eventi vi consigliamo il nostro corso per Wedding planner & Event manager, tenuto da professionisti di fama nazionale.

Recent Posts
Contattaci

Ciao, sono Valentina, la tua consulente di Istituti Professionali, di cosa hai bisogno?

Not readable? Change text. captcha txt
Osservatore calcistico match analysistecnico del suono