Il VAR ai Mondiali in Russia: l’annuncio di Infantino

 In News

Tanto discussa ma alla fine tanto voluta e apprezzata. È il VAR (approfondimento), acronimo di Video Assistance Referee, la nuova tecnologia introdotta quest’anno nel campionato italiano di Serie A e in Bundesliga. Il VAR ha dimostrato di essere un validissimo aiuto per gli arbitri che hanno diminuito considerevolmente gli errori grazie all’assistenza tecnologica. Ora, dopo mesi di discussioni, è arrivata anche la conferma da parte del Presidente FIFA, Gianni Infantino, che il VAR verrà utilizzato anche ai Mondiali in Russia, in programma quest’estate dal 14 giugno al 15 luglio.

L’approvazione è giunta direttamente dall’IFAB, l’International Football Association Board (ente preposto a prendere decisioni riguardanti le regole del gioco).

È un momento storico per il calcio. Dopo decenni di discussioni si è finalmente deciso di introdurre la tecnologia e aiutare gli arbitri a prendere le migliori decisioni – ha commentato Gianni Infantino – La decisione di usare il Var ai Mondiali dovrebbe essere presa il 16 marzo, quando a Bogotà ci sarà una riunione del Consiglio Fifa, l’organo competente per decidere sui regolamenti delle competizioni

Io ovviamente sono molto favorevole: ero molto scettico 2 anni fa, ma abbiamo provato e visto che funziona. Le statistiche dicono che si è passati da un’accuratezza del 93% a un’accuratezza del 99% delle decisioni degli arbitri – prosegue il Presidente della Fifa – Se vogliamo che la miglior competizione calcistica al mondo sia arbitrata nel miglior modo possibile dobbiamo aiutare gli arbitri e con il Var possiamo farlo“.

Il VAR in Italia

Al termine del girone di andata del campionato italiano, in una conferenza stampa successiva alla riunione tra i vertici arbitrali e i tecnici di Serie A, il Presidente dell’Aia (Associazione italiana arbitri) Marcello Nicchi ha comunicato i primi risultati dell’utilizzo del VAR: su 210 partite, sono state effettuate 1078 verifiche dal sistema, le quali hanno prodotto 60 correzioni delle decisioni arbitrali, di cui 11 errate, incluse 7 che hanno influenzato il risultato. La percentuale di errore è sceso dal 5,6% senza VAR (0,28 errori a partita in media) all’1%.

Hai la passione per il calcio? Scopri di più sui corsi sportivi di Istituti Professionali

Post recenti

Leave a Comment

Contattaci

Ciao, sono Valentina, la tua consulente di Istituti Professionali, di cosa hai bisogno?

ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish
diventare wedding planner istituti professionaligaetano miccichè istituti professionali