L’uomo che cattura il respiro dei vulcani

 In News

Giuseppe Cordaro da anni “cattura” il suono dei vulcani. Nel cassetto il progetto di sfruttare le sue registrazioni non solo per produrre un disco, ma anche per mettere in cantiere con l’artista Elena Mazzi e la videomaker Sara Tirelli un lavoro video. Siciliano doc, Giuseppe non poteva non restare affascinato e colpito dai rumori e dai suoni cavernosi e potenti del suo Etna. I suoi ricordi lo portano a quando era ancora un ragazzino, che col nonno passeggiava tra la natura dirompente dell’amata Sicilia ascoltando le storie e guardando in lontananza il pennacchio fumante del vulcano. tecnico del suono dei vulcani istituti professionali jpg Poi la decisione di andare a caccia dei suoni della terra, diventando per il suo progetto un tecnico del suono dei vulcani. Etna, Vulcano e Stromboli e poi l’Islanda sono state le location delle sue peripezie da fonico e artista. Armato di registratore digitale e di un set di microfoni è andato a scovare la voce delle gole più profonde della terra, ispirato dalle suggestioni del mito di Empedocle che, secondo la leggenda, si gettò nel cratere dell’Etna per dimostrare la sua immortalità. Un progetto originale e non certo facile da concretizzare, se si tiene conto delle condizioni estreme in cui Giuseppe Cordaro si trova ad operare, portando la sua attrezzatura in cima a vulcani attivi, sui bordi di crateri da dove fuoriescono fumi, gas, zampilli di lava. Ma è proprio lì che la Terra parla, che il cuore dei suoni più originali, impetuosi e forti del pianeta riecheggiano ricordando all’uomo la sua finitezza. Uno studio condotto grazie anche all’apporto del sound artist Giorgio Sancristoforo, grazie al quale i singoli campioni audio vengono elaborati da una griglia numerica seriale, che ne apporta variazioni. Un’impresa corale, che si avvale anche della presenza e della consulenza di esperti vulcanologi che accompagnano Cordaro e gli forniscono preziose informazioni su come comportarsi di fronte ai vulcani e alle loro reazioni, fin dove spingersi e dove invece arrestarsi. Il progetto dell’artista, che prende il nome di “(a) fragment world”, sarà presentato a Roma il prossimo dicembre e vedrà realizzarsi una installazione audio/video su tre schermi e audio in quadrifonia. tecnico del suono dei vulcani istituti professionali 2 jpg Chi vorrà sentire il respiro dei vulcani, non può mancare. Vuoi diventare un tecnico del suono dei vulcani o cinematografico? Scegli il corso in sound design di Istituti Professionali

Recent Posts
Contattaci

Ciao, sono Valentina, la tua consulente di Istituti Professionali, di cosa hai bisogno?

Not readable? Change text. captcha txt
istituti professionali diventare fonico 1 jpgcome gestire una spa istituti professionali jpg