Serie A 2017-2018: le squadre al nastro di partenza

 In News

Nel precedente articolo, Bentornata Serie A: le squadre partecipanti, abbiamo analizzato le prime dieci squadre in ordine alfabetico partecipanti al campionato di Serie A 2017-2018. In questo articolo ci soffermeremo sugli altri dieci club protagonisti della Serie A 2017-2018.

Le squadre della Serie A 2017-2018:

1. Juventus

I Campioni d’Italia in carica, dopo aver stabilito il record di scudetti vinti consecutivamente (6), e dopo aver affrontato un’estate complicata per la sconfitta nella finale di Champions League a Cardiff, ripartono dal loro condottiero Massimiliano Allegri. Riusciranno i bianconeri a stabilire un nuovo record? Quest’anno il compito sembra più arduo, dato che il livello del campionato si è notevolmente alzato. A dimostrazione di ciò, la sconfitta in Supercoppa Italiana contro la Lazio.

La Juventus nelle sue 113 stagioni sportive ha partecipato a 85 campionati di Serie A.

Il primato assoluto di presenze ufficiali con la casacca bianconera è detenuto da Alessandro Del Piero con 705 partite.

Il logo della Juventus è cambiato proprio quest’estate (come riportato nel nostro articolo Il rebranding di una società di calcio), attirando su di se parecchie critiche, ed è rappresentato dalla lettera “J” stilizzata, con strisce bianconere verticali che, incurvandosi, formano i bordi dello scudetto, con sopra la denominazione societaria.

Serie A 2017-2018 le squadre al nastro di partenza Istituti Professionali 1

2. Lazio

La stagione scorsa è stata una stagione straordinaria per i biancocelesti. Partiti con parecchi dubbi sull’allenatore Simone Inzaghi, la squadra ha saputo fare gruppo intorno al suo mister, riuscendo cosi a qualificarsi per l’Europa League (5° posto) e a raggiungere la finale di Coppa Italia, poi persa con la Juventus. La nuova stagione è ripartita tra le polemiche per i casi Keita, Biglia e De Vrij, ma con un trofeo in bacheca: la Supercoppa Italiana vinta al ’93 contro la Juventus. Se il buongiorno si vede dal mattino…

In 100 stagioni sportive, la Lazio ha disputato 75 campionati di Serie A, riuscendo a vincere anche due scudetti, l’ultimo dei quali nella stagione 1999-2000. Il club biancoceleste è il sesto per numero di partecipazioni nel campionato di Serie A.

Il record di presenze con la maglia laziale è detenuto da Giuseppe Favalli, che durante le sue dodici stagioni alla Lazio ha disputato 401 match.

Il simbolo della Lazio è l’Aquila, scelto perché emblema di potenza, vittoria e prosperità.

Serie A 2017-2018 le squadre al nastro di partenza Istituti Professionali 2

3. Milan

Autentica regina dell’estate, la nuova proprietà cinese ha investito più di 200 milioni di euro in questa sessione di mercato. Bonucci (leggi qui l’articolo sull’affare Bonucci), soffiato ad una concorrente diretta come la Juventus, è il fiore all’occhiello di questa faraonica campagna acquisti, che candida di diritto la squadra di Montella a prima rivale per lo scudetto proprio dei bianconeri. La scorsa stagione è stata caratterizzata da alti e bassi, terminata con il 6° posto che è valso la qualificazione ai preliminari di Europa League. Come per l’Inter, l’obiettivo dichiarato dalla società è il ritorno in Champions League, ma dopo una campagna acquisti del genere, è lecito aspettarsi che i rossoneri lottino fino all’ultimo per la vittoria del campionato.

Il Milan si appresta a disputare il suo 84° campionato di Serie A, che ha vinto per 18 volte. E’ la squadra italiana con più successi in ambito internazionale, avendo vinto, tra le altre, ben 7 Coppe dei Campioni/Champions League (seconda solo al Real Madrid).

Una società di questo calibro ha visto passare tra le sue fila numerosi campioni di livello mondiale. Uno dei più grandi è sicuramente Paolo Maldini, storico capitano del Milan, che detiene il record di presenze in maglia rossonera: 902 partite disputate in 25 stagioni.

Il logo del Milan riporta i colori sociali rosso e nero a sinistra e la bandiera del Comune di Milano (una croce rossa su sfondo bianco) sulla destra, con la sigla ACM sopra e l’anno di fondazione in basso (1899).

Serie A 2017-2018 le squadre al nastro di partenza Istituti Professionali 3

4. Napoli

È stata definita da molti la squadra che gioca il più bel calcio d’Italia. Lo scorso anno, la banda di mister Sarri ha stabilito il record di punti nella storia del club, 86. Un record che, però, non le è bastato per aggiudicarsi lo scudetto che manca dalla stagione 1989-1990, con Maradona in campo. Il terzo posto dello scorso campionato ha permesso al Napoli di qualificarsi per i preliminari di Champions League. Un risultato che va stretto ad una squadra del genere.

Nella sua quasi centenaria storia, il Napoli ha disputato 71 campionati di Serie A, vincendone due.

Il primatista di presenze con la maglia azzurra è Giuseppe Bruscolotti, con 511 partite.

Il logo del Napoli è rappresentato da una corona circolare blu scuro, con all’interno un cerchio azzurro bordato di bianco contenente la lettera N.

Serie A 2017-2018 le squadre al nastro di partenza Istituti Professionali 4

5. Roma

La stagione 2016-2017 rimarrà per sempre impressa nella memoria di tutti i tifosi della Roma, e anche degli amanti del calcio in generale. Non per i trofei conquistati o per qualche record raggiunto. Ma perché, dopo 25 anni, Francesco Totti ha dato l’addio al calcio giocato. Il capitano, il simbolo di Roma, il gladiatore giallorosso, il bimbo de oro, ha svestito i panni del calciatore per intraprendere la carriera da dirigente della Roma. Da questa stagione non ci sarà più la maglia n. 10 della Roma con la scritta Totti. Avrebbe voluto lasciare alzando un trofeo, magari vincendo nuovamente quello scudetto che ha regalato ai tifosi giallorossi nel 2001. Ma cosi, purtroppo, non è stato. La Roma di Spalletti si è dovuta arrendere ad una grande Juventus, accontentandosi del 2° posto.

La Serie A 2017-2018 vedrà sulla panchina romanista un ex giocatore giallorosso, uno di quei giocatori che ha contribuito al tricolore del 2001: Eusebio Di Francesco. A lui l’arduo compito di guidare la squadra nella prima stagione senza Francesco Totti.

La Roma è la seconda squadra per numero di campionati di Serie A dal 1929: 85 come la Juve, dietro solo all’Inter.

Inutile dire a chi spetta il record di presenze in maglia giallorossa. Sempre lui. Totti, con 786 partite, detiene il record di presenze in assoluto con la casacca giallorossa.

Lo stemma della Roma è rappresentato da uno scudo giallorosso con dentro la lupa capitolina che allatta due piccoli gemelli (Romolo e Remo, i leggendari fondatori della città). Sotto la lupa c’è la scritta “ROMA” e l’anno di fondazione (1927).

Serie A 2017-2018 le squadre al nastro di partenza Istituti Professionali 5

6. Sampdoria

La Sampdoria nasce nel 1946 dalla fusione tra la Sampierdarenese e l’Andrea Doria. La squadra di Massimo Ferrero si appresta a disputare il suo 61° campionato di Serie A, in cui ha trionfato una volta, nel 1991, con i “gemelli del gol” Mancini e Vialli.

Dalla scorsa stagione siede sulla panchina doriana Marco Giampaolo, che ha saputo valorizzare i giovani in rosa come Skriniar, Torreira, Praet e Schick e raggiungere un ottimo 10° posto in classifica.

Nella storia blucerchiata il giocatore con più presenze è l’attuale allenatore dello Zenit San Pietroburgo Roberto Mancini, con 566 partite in 15 stagioni.

Il logo della Sampdoria è rappresentato da uno scudo bianco con all’interno un fascio di strisce blucerchiate in diagonale, e in nero il volto di un tipico pescatore genovese, stilizzato con barba, berretto, pipa e capelli al vento. Questa figura viene definita in dialetto genovese il “baciccia”, diminutivo di “Giovanni Battista”, una popolare figura storica di patriota della Genova del ‘700.

Serie A 2017-2018 le squadre al nastro di partenza Istituti Professionali 6

 7. Sassuolo

La società del patron Giorgio Squinzi è ormai una delle più belle realtà del nostro calcio. Il campionato di Serie A 2017-2018 sarà il quinto campionato nella massima serie per il Sassuolo, tutti disputati consecutivamente dalla stagione 2013-2014, anno del debutto nella categoria principale.

Dopo il 12° posto dello scorso campionato e una salvezza raggiunta in maniera tranquilla, le strade tra il Sassuolo ed Eusebio Di Francesco si sono separate. Al suo posto è stato chiamato Cristian Bucchi, che avrà il difficile compito di non far rimpiangere il suo predecessore, colui che ha portato il Sassuolo dalla Serie B all’Europa League.

Il giocatore con il maggior numero di presenze nella storia neroverde è l’attuale capitano Francesco Magnanelli, con 412 partite.

Lo stemma ufficiale è costituito da uno scudo diviso in due settori da una striscia verde con contorno nero, contenente la denominazione societaria. Il settore superiore, poi, ha nella parte sinistra i tre colli dello stemma cittadino, e nella parte destra delle strisce verticali nere e verdi; il settore inferiore, invece, ha come sfondo ancora delle strisce verticali nere e verdi con sopra un pallone da calcio.

Serie A 2017-2018 le squadre al nastro di partenza Istituti Professionali 7

8. Spal

Dopo bene 49 anni, la squadra della città di Ferrara torna a calcare i campi della Serie A. Una promozione inaspettata, arrivata dopo una grande cavalcata che ha visto la Spal vincere il campionato di Serie B, l’anno dopo aver vinto il suo girone di Lega Pro. Un doppio salto di categoria che riporta la squadra di mister Semplici nel calcio che conta dopo 49 anni di assenza. Ora l’obiettivo più difficile: raggiungere la salvezza in Serie A e confermare quanto di buono fatto nelle precedenti stagioni.

La stagione appena iniziata sarà per la Spal la 17^ in Serie A nella sua storia.

Il giocatore che detiene il maggior numero di presenze con la casacca biancoazzurra e Giulio Boldrini, con 288 partite disputate.

Il logo societario è rappresentato da uno scudo ovale azzurro con una banda bianca nella parte superiore in cui è presente la denominazione societaria (S.P.A.L è l’acronimo di Società Polisportiva Ars et Labor), che sormonta lo stemma bianco e nero della città di Ferrara.

Serie A 2017-2018 le squadre al nastro di partenza Istituti Professionali 8

9. Torino

Il Torino Football Club è uno delle società più blasonate d’Italia, che ha nel suo palmares 7 scudetti di cui 5 vinti consecutivamente dal Grande Torino, una delle squadre più forti degli anni ’40, scomparsa interamente nell’incidente aereo di Superga.

Nella scorsa stagione, guidati in panchina dal serbo Sinisa Mihaijlovic e in campo dal bomber Belotti, si è classificato 9°, non riuscendo a qualificarsi per l’Europa League, obiettivo dichiarato ad inizio stagione.

Il Torino si appresta a disputare il suo 74° campionato di Serie A, che lo colloca al 7° posto nella classifica dei club per presenze nella massima serie.

Giorgio Ferrini è il recordman in maglia granata, con 566 presenze.

Il logo societario è composto da uno scudo in cui nella parte superiore è presente una barra bianca con il nome “TORINO”; nella parte inferiore, invece, su sfondo granata è presente in bianco il toro rampante simbolo della città di Torino, con alla sua sinistra, in piccolo, l’anno di fondazione (1906), e alla sua destra le lettere “FC” di “Football Club”.  

Serie A 2017-2018 le squadre al nastro di partenza Istituti Professionali 9

10. Udinese

Nella scorsa stagione i friulani non sono partiti benissimo. Il cambio in panchina, con l’arrivo di Luigi Del Neri, ha permesso alla società bianconera di raggiungere una salvezza tranquilla, classificandosi 13^. È da lui che riparte il progetto dei Pozzo che, con qualche investimento in più e trattenendo i big, potrebbe aspirare a qualcosa di meglio di una semplice salvezza in questa Serie A 2017-2018.

L’Udinese è uno dei club più antichi d’Italia, essendo stato fondato nel 1896 nella città di Udine. Nella sua ultracentenaria storia, ha disputato 45 campionati di Serie A.

Con 446 presenze in maglia bianconera, Antonio Di Natale detiene il record nella storia dell’Udinese.

Lo stemma del club è composto da un cerchio grigio, avvolto da due rami di alloro, contenete all’interno la denominazione societaria e lo scudo stemma del Comune di Udine.

Serie A 2017-2018 le squadre al nastro di partenza Istituti Professionali 10

Chi sarà il vincitore della Serie A 2017-2018? Quali saranno le squadre che retrocederanno in Serie B? E chi sarà la rivelazione del campionato di Serie A 2017-2018?
Un campionato importante per molti giocatori perchè è il campionato che precede i mondiali in Russia.
E allora, non ci resta che sederci sul divano e goderci la Serie A 2017-2018.
Buon campionato a tutti!

Hai la passione per il calcio? Scopri di più sui corsi sportivi di Istituti Professionali

Recent Posts
Contattaci

Ciao, sono Valentina, la tua consulente di Istituti Professionali, di cosa hai bisogno?

Bentornata Serie A le squadre partecipanti istituti professionaliGli stadi della Serie A 2017-2018 istituti professionali