Le regole per scrivere un buon comunicato stampa per il web

 In News

Chi vuole lavorare in un ufficio stampa, oggi, non può non fare i conti col fatto che esiste una distinzione tra il comunicato stampa tradizionale e quello per il web.
La web communication impone quindi di conoscere non solo gli strumenti a disposizione, ma anche il linguaggio e soprattutto come si comporta e come ricerca l’utente di internet.

Le regole del comunicato stampa

Il giornalismo online ha tempi più ristretti e concitati, tutto oggi viaggia via internet, senza tener conto della mole di informazioni che quotidianamente l’addetto stampa deve avere in considerazione. Sono questi gli aspetti che bisogna tenere a mente, oltre ad una serie di regole per la redazione di un comunicato stampa che sia fruibile per il web.

 

Prima regola: la selezione delle fonti

Una regola importantissima riguarda la selezione del materiale informativo, che mai come oggi deve essere accurata, attenta, approfondita. La “overdose” di informazioni presenti in rete impone all’addetto stampa di filtrare con maggiore cura le fonti di riferimento, cercando tra quelle che sono:

  • più autorevoli
  • più accreditate
  • più aggiornate

Un nuovo approccio ai contenuti

Non basta digitare sui motori di ricerca per ottenere quello che si sta cercando e non è sufficiente fermarsi alla prima risposta di Google. Meglio “entrare in contatto” con le agenzie, le riviste, i magazine più importanti per essere sempre aggiornati su ciò che accade e poi poter approfondire e imbastire un piano di selezione di informazioni adatto al caso. È importante, cioè, capire che è cambiato l’approccio ai contenuti con il web così come si è evoluta l’esperienza dell’utente.
Per quale motivo è importante dedicare uno spazio di approfondimento tecnico alle regole di redazione del comunicato stampa? Perché il lavoro dell’ufficio stampa in questi anni è cambiato molto, dal momento che in primo luogo è mutata l’esperienza dell’utente e il suo approccio ai contenuti.

Seconda regola: contenuti di qualità

Nella rete delle informazioni online la regola del “content is the king” vale e varrà sempre: per cui, chi intende redigere un comunicato stampa di successo, dopo aver selezionato le fonti cercandone ed utilizzandone le migliori, dovrà produrre un contenuto che sia originale, unico, nuovo. Il copia incolla è bannato, non soltanto dal motore di ricerca che penalizza i contenuti duplicati, ma soprattutto a lungo andare stanca e delude i lettori che, in assoluto, sono i principali “giudici” della rete.

Il titolo

Tutto parte dal titolo. Questa regola è sempre esistita, ma con l’avvento di internet, la redazione del comunicato stampa per il web ha visto rafforzare questo assunto.
Ormai si ha sempre meno tempo di leggere: la mole di informazioni è tale e tanta e il tempo per sedimentare le notizie così poco, che è necessario avere tutto chiaro ed esaustivo da subito, cercando di attirare l’attenzione del lettore.
Questa è una regola che troppo spesso viene ignorata o data per scontato, e invece è la prima che deve essere ricordata, poiché la forza di un comunicato stampa per il web si gioca tutta qui.
Poche parole, quindi, che descrivano, in maniera chiara e non ambigua, il contenuto del comunicato redatto e offrire così in una frase tutto ciò di cui il lettore necessita. Ci vuole una grande capacità di sintesi ed una buona dose di comunicatività attraverso le parole.
Le cose da tenere a mente quando si scrive un titolo sono:

  • deve contenere in poche parole il contenuto
  • deve far comprendere immediatamente di cosa si sta “parlando”
  • deve essere chiaro, non deve dare adito a fraintendimenti
  • deve attirare l’attenzione del lettore

regole per scrivere comunicato stampa online istituti professionali 3

 

Terza regola: l’impaginazione

Anche in questo caso, la comunicazione web detta le regole. Il design del comunicato stampa non può essere trascurato. Esso ha il prezioso compito di guidare il lettore in una più semplice fruibilità del comunicato, senza che l’utente si perda tra porzioni di spazio, righi ed immagini poco chiare.
Un comunicato stampa in ordine è un comunicato stampa che sarà letto!
No alle strutture complesse, al disordine visivo, alle informazioni ingolfate in blocchi privi di formattazione; sì invece alla chiarezza, alla semplicità, al respiro.
Ecco cosa fare:

  • curare la forma semplice e con paragrafi brevi, magari introdotti da un titoletto
  • curare la formattazione del testo (con grassetti per le parole chiave, il corsivo per il discorso diretto e gli accapo)

Quarta regola: le immagini

La comunicazione web si fonda principalmente sull’immagine. Non esiste comunicato stampa online che non sia corredato da una immagine che rafforzi, semplifichi, chiarisca il contenuto del comunicato.
L’immagine diventa uno strumento per rafforzare il titolo, descrivere il contenuto del testo, alleggerirne la lettura, supportarne l’impaginazione, comunicarne il messaggio attirando l’attenzione del lettore.
Vuoi diventare un addetto stampa? Segui il master per addetto di ufficio stampa di Istituti Professionali.

Recommended Posts
Contattaci

Ciao, sono Valentina, la tua consulente di Istituti Professionali, di cosa hai bisogno?

pixiwoo make up artist famose del web istituti professionali 0make up artist pupa istituti professionali 0