Rivoluzione Malagò: calciomercato più breve e Boxing Day

 In News

È arrivata la tanto attesa rivoluzione che ci si aspettava da Giovanni Malagò, neo commissario straordinario della Lega di Serie A. Al termine dell’assemblea informale tenutasi con i presidenti dei club a Milano, il Presidente del Coni ha annunciato delle importanti novità che riguarderanno la prossima stagione calcistica 2018-2019.

Il cambiamento più importante è sicuramente quello che riguarda le due finestre di calciomercato: quella estiva, infatti, terminerà il 18 agosto (e non il 31 come accaduto fino a quest’anno), esattamente un giorno prima dell’inizio del campionato previsto per il 19 agosto (finirà il 26 maggio). La sessione invernale, invece, aprirà il 1° gennaio 2019 per concludersi il 19 gennaio.

Un grande cambiamento culturale” lo ha definito Giovanni Malagò. Questa soluzione era stata richiesta già lo scorso anno da presidenti e dirigenti, i quali ritenevano che “le sessioni di calciomercato così lunghe creassero forti turbative all’interno dei club” – ha dichiarato Giuseppe Marotta, Amministratore Delegato della Juventus. La Serie A, quindi, segue la via intrapresa dalla Premier League che nelle settimane scorse aveva annunciato l’anticipazione della chiusure del calciomercato prima dell’inizio del campionato nazionale. Una modifica questa, che risolverà solo in parte il problema, dato che non tutti i campionati hanno attuato tale modifica.

Rivoluzione Malagò: ecco il Boxing Day

Non terminano qui le novità portate dal commissario straordinario della Lega di Serie A. Dalla prossima stagione, infatti, sarà introdotta la formula del “Boxing day” inglese, cn tre turni nel periodo natalizio (si giocherà il 22, il 26 e il 29 dicembre). Ci saranno, inoltre, due turni infrasettimanali, scelti saggiamente a settembre e ad aprile, evitando così l’errore commesso quest’anno di giocare la sera di marzo, con temperature troppo rigide che hanno portato al rinvio per neve di alcune gare.

Modifiche al format della Coppa Italia

La rivoluzione Malagò riguarda anche la Coppa Italia. Il commissario straordinario ha ascoltato le richieste venute dai presidenti e dirigenti delle società meno blasonate: non ci sarà più, infatti, il turno in casa delle teste di serie, ma verrà effettuato un sorteggio integrale fra tutti i club di Serie A.

Nella stessa riunione, poi, Malagò ha annunciato che nell’assemblea del 19 marzo ci sarà la nomina di Gaetano Miccichè a presidente di Lega.

Sei un appassionato di calcio? Scopri di più sui corsi di Istituti Professionali.

Post recenti

Leave a Comment

Contattaci

Ciao, sono Valentina, la tua consulente di Istituti Professionali, di cosa hai bisogno?

istituti professionaliranking uefa istituti professionali