Procuratore sportivo: il calciomercato dopo l’Europeo

 In News

Ogni grande competizione internazionale porta grandi sommovimenti nel mercato dei giocatori di prima e seconda fascia, e il procuratore sportivo di solito approfitta di questi momenti per piazzare i colpi migliori. Chi si è messo in luce a Francia 2016 ha visto la sua quotazione salire anche dell’80%, mentre chi ha deluso le aspettative è costretto a subire un deprezzamento che spesso annuncia una fase calante nella propria carriera.

Vediamo nel dettaglio quali giocatori sono saliti e quali sono discesi nel listino dei top player.

IN SALITA Payet da 25 a 45 milioni di euro Griezmann da 55 a 75 milioni di euro Bonucci da 30 a 50 milioni di euro Ramsey da 25 a 40 milioni di euro Mario da 10 a 25 milioni di euro (record positivo con un aumento del 150%) IN DISCESA Kane da 55 a 45 milioni di euro Sterling da 45 a 35 milioni di euro (record negativo con calo del 33%) Turan da 30 a 20 milioni di euro (record negativo con calo del 33%) Fabregas da 40 a 35 milioni di euro Fellaini da 20 a 15 milioni di euro Per quello che riguarda i giocatori di seconda fascia, un caso su tutti: i guerrieri vichinghi dell’Islanda hanno molto impressionato con il loro Europeo tutto cuore e muscoli e già si sa che metà squadra troverà un’ottima sistemazione in Premier League, dove questo genere di giocatori sono sempre apprezzati da allenatori e tifosi. Passando invece alla nazionale italiana siamo lieti di constatare che il saldo è più che positivo. I 23 giocatori della rosa prima degli Europei valevano in totale 279 milioni di euro, a manifestazione conclusa valgono 350 milioni (+25%). In particolare Bonucci e Giaccherini vedono le loro quotazioni quasi raddoppiate, ma vanno molto bene anche Darmian, De Sciglio, Eder, Florenzi, Parolo e Sturaro. Pellé volato in Cina per chiudere la carriera facendo cassa (15 milioni di euro a stagione) è un caso a sé stante. A proposito delle due superstar azzurre: Giaccherini aveva il contratto in scadenza nel 2017 ed era di proprietà del Sunderland. Ha appena firmato con il Napoli per una cifra intorno al milione e mezzo a stagione, più due milioni alla squadra inglese per il cartellino. Sicuramente un ottimo affare per tutti; Bonucci invece è dichiarato incedibile dalla Juventus, ma sappiamo che certe offerte (la valutazione è astronomica: 50 milioni per il cartellino e 6 milioni di euro a stagione) non si possono rifiutare, se con quei soldi si può portare la squadra ancora più su. Barzagli e Chiellini, 35 anni e quasi 32, hanno anche loro quotazioni in salita, ma nel loro caso, considerata l’età, si tratta più che altro di una questione teorica. Difficile che qualche società sia disposta a spendere quelle cifre per due giocatori che hanno il meglio della loro carriera alle spalle. Ma la vera stella del calciomercato internazionale sarà sicuramente Paul Pogba, il cui procuratore sportivo (Mino Raiola) non è certo uno che si fa sfuggire le occasioni. Nonostante l’Europeo del francese non sia stato stellare, diciamo, la sua quotazione è arrivata a più di 120 milioni di euro, a cui va aggiunto lo stipendio di circa 15 milioni l’anno. Cifre che solo tre o quattro squadre al mondo possono permettersi (e di cui Raiola intascherà il 20%!!!). Questo sarà il giallo dell’estate, perché sono in pochi a credere che Pogba l’anno prossimo indosserà ancora la maglia della vecchia signora. Fonti: Eurosport.com/calcio

Recent Posts
Contattaci

Ciao, sono Valentina, la tua consulente di Istituti Professionali, di cosa hai bisogno?

Not readable? Change text. captcha txt
diventare osservatore calcisticoGuida produzione musicale i posti dove promuovere la propria musica