Pro Tools, per i tecnici del suono strumento indispensabile

 In News

Avid Pro Tools per i tecnici del suono e i sound designer è uno strumento di lavoro indispensabile. Il successo di questo software per l’editing audio è riconosciuto a livello mondiale tant’è vero che anche l’industria del cinema di Hollywood lo utilizza in maniera massiccia. Infatti, sia il vincitore, sia i candidati alle categorie come miglior film, film editing, sound editing e sound mixing hanno utilizzato Avid Artist Suite. Il vincitore della categoria come miglior film “Birdman” e gli altri candidati “American Sniper”, “Boyhood”, “The Grand Budapest Hotel”, “The Imitation Game”, “Selma”, “The Theory of Everything”, e “Whiplash”, sono stati tutti realizzati utilizzando lo strumento di editing più importante del settore Avid Media Composer. Avid Pro Tools è stato utilizzato da tecnici del suono e sound designer anche per il sound editing e il sound mixing dei film “Birdman”, “American Sniper”, “The Imitation Game”, “Selma”, and “Whiplash”. Barney Pilling, che ha curato l’editing del film “The Grand Budapest Hotel” di Wes Anderson, ha detto: “Sono estremamente orgoglioso e onorato di essere stato nominato dall’Academy Awards per l’editing di ‘The Grand Budapest Hotel’. Lavorare su questo film mi ha dato la possibilità di collaborare con tante persone che ammiro e che sono tra i maggiori esperti del loro settore. Wes Anderson ha orchestrato e diretto tutti questi elementi creativi con tale precisione che, per me che lavoro come editor nella fase finale della realizzazione del film in cui tutti questi elementi convergono, è stato davvero entusiasmante. Non avrei mai potuto soddisfare le esigenze tecniche e creative di questo progetto senza Avid”. Goldenberg, che l’anno scorso ha portato a casa il premio per “Argo”, e che è stato nominato anche quest’anno, ha detto: “Sono onorato di essere stato nominato dal ‘Academy Award’ per il film ‘The Imitation Game’. Tutti noi che abbiamo lavorato al film lo abbiamo fatto perché appassionati della storia di Alan Turing, e per permettere alla gente di conoscere il suo incredibile contributo al mondo. Sono molto grato ad Avid per avermi dato uno strumento indispensabile per raccontare la storia in un modo interessante e creativo”. Nella categoria per il miglior Sound Editing, tutti e cinque i candidati – Alan Robert Murray e Bub Asman per “American Sniper”, Martin Hernandez e Aaron Glascock per “Birdman”, Brent Burge e Jason Canovas per “The Hobbit: La Battaglia del Cinque Eserciti”, Richard King per “Interstellar”, e Becky Sullivan e Andrew Decristofaro per “Unbroken”- hanno tutti utilizzato Pro Tools per il sound editing. Il successo di un prodotto professionale per il sound editing come Pro Tools è dimostrato anche dal fatto che tutti i cinque candidati della categoria miglior Sound Mixing hanno utilizzato questo prodotto: Craig Mann, Ben Wilkins e Thomas Curley per “Whiplash”, John Reitz, Gregg Rudloff e Walt Martin per “American Sniper”, Jon Taylor, Frank A. Montaño e Thomas Varga per “Birdman”, Gary A. Rizzo, Gregg Landaker e Mark Weingarten per “Interstellar”, Jon Taylor, Frank A. Montaño e David Lee per “Unbroken”. “Siamo davvero onorati che i migliori film editor, sound editor e sound mixers di tutto il mondo, hanno scelto Avid per portare sugli schermi le storie più emozionanti”, ha detto il Presidente e CEO della Avid, Louis Hernandez, “ci congratuliamo per le loro realizzazioni e successi eccezionali che ispirano il nostro impegno per l’innovazione continua”. Una cosa è certa: per chiunque voglia diventare un tecnico del suono e lavorare per il cinema, montare colonne sonore e altri effetti audio, la conoscenza di prodotti come Pro Tools è indispensabile per diventare tecnico del suono e sound designer apprezzato e di successo.

Recent Posts
Contattaci

Ciao, sono Valentina, la tua consulente di Istituti Professionali, di cosa hai bisogno?

Not readable? Change text. captcha txt
Scrivere un comunicato stampa e catturare l'attenzione dei giornalistiInviare curriculum alla aziende? Accordo Istituti professionali e Lavorint