L’elegia tra i ghiacci di Ludovico Einaudi

 In News

Chi è appassionato di musica e di tecnologia applicata al suono, sicuramente conoscerà e avrà già apprezzato la notizia di qualche tempo fa del grande pianista e compositore italiano Ludovico Einaudi che ha suonato tra i ghiacci dell’Artico.
L’iniziativa, raccontata da diverse testate giornalistiche, tra cui Ansa.it, è partita dall’artista per dare sostegno a una campagna promossa da Greenpeace per la difesa dell’Artico dalle trivellazioni petrolifere e dalla pesca intensiva.
Einaudi ha suonato al pianoforte una sua composizione dal titolo “Elegy for the Arctic”, su una piattaforma galleggiante fra i ghiacci del Polo Nord, davanti alle coste delle isole Svalbard in Norvegia.
Imbarcatosi sulla nave di Greenpeace “Arctic Sunrise”, il compositore ha girato il video della sua esibizione.
In un’atmosfera quasi surreale e decisamente insolita per un concerto di pianoforte, il musicista ha lasciato librare nell’aria la sua melodia soave e raffinata, con lo sfondo dei ghiacci galleggianti del ghiacciaio costiero di Wahlenbergbreen.

il suono di ludovico einaudi istituti professionali 2
Einaudi ha rilasciato anche un’intervista, nel corso della quale ha parlato del deserto artico come di un luogo magico e pieno di vita, puro, meraviglioso e fragile, che è necessario difendere e custodire.
Oltre all’importanza del valore dell’iniziativa che lo ha visto protagonista, l’esibizione di Luigi Einaudi è stata innovativa anche dal punto di vista tecnico. Chi vuole diventare tecnico del suono, ad esempio, non ha potuto non soffermarsi su come si comporta il suono in un ambiente particolare come quello dei ghiacci del polo Nord.
A chi ha guarda il video, non resta invece che lasciarsi travolgere dalla impeccabile ed appassionata esibizione dell’artista, per il quale non sarà certo stata cosa facile suonare il pianoforte in condizioni climatiche estreme. L’atmosfera è stata delle più incantevoli: il bianco di un luogo sconfinato e solitario, tutto bianco, con il cielo rispecchiato nelle acque artiche e una musica accorata suonata da un artista bravissimo; intorno, a fare da spettatore attento, la natura, con i ghiacci, il vento freddo, in una danza di suoni che solo un posto come quello potrebbe produrre. Una carezza per le orecchie e per l’anima di persone e luoghi.

Il video dell’esibizione di Ludovico Einaudi tra i ghiacci

Per curare la formazione in questo settore, basta scegliere il corso in sound design di Istituti Professionali.

Post recenti
Contattaci

Ciao, sono Valentina, la tua consulente di Istituti Professionali, di cosa hai bisogno?

Football leaksspa di lusso istituti professionali 0