I criteri di ammissione delle seconde squadre alla Serie C 2018-2019

 In News
Se sei un appassionato di questo settore e desideri trasformare la tua passione in lavoro, scopri i nostri Master e Corsi di formazione: Clicca qui.

La FIGC ha comunicato i criteri per l’ammissione delle seconde squadre dei club di Serie A nel campionato di Serie C 2018-2019.
Le seconde squadre subentreranno nel caso in cui si dovessero liberare dei posti per mancato ottenimento della licenza da parte dei club che hanno il diritto di partecipare alla competizione.
La classifica finale sarà il risultato della somma dei tre criteri. Per integrare la seconda squadra nel campionato di Serie C, le società di Serie A dovranno versare un contributo straordinario alla Lega Italiana Calcio Professionistico di euro 1.200.000,00.

Criteri di ammissione seconde squadre alla Serie C 2018-2019

Convocazioni nelle nazionali giovanili

Il primo criterio, che inciderà con un valore del 40% sulla graduatoria finale, riguarderà i calciatori convocati nelle Nazionali Italiane dall’Under 21 all’Under 15.

Per le seconde squadre di Società partecipanti al Campionato di Serie A 2018/2019 sarà formata una graduatoria tenendo conto del numero delle convocazioni per gare internazionali, nelle stagioni sportive 2015/2016, 2016/2017 e 2017/2018, dei loro calciatori nelle Nazionali Italiane dalla Under 21 alla Under 15.

Saranno assegnati 20 punti alla società che risulterà aver collezionato, con propri calciatori, il maggior numero di convocazioni nelle suddette stagioni sportive e via via sarà assegnato un punteggio decrescente, fino alla attribuzione di un solo punto alla società che, con propri calciatori, avrà collezionato il minor numero di convocazioni. In caso di parità nel numero delle convocazioni, prevarrà la società che avrà collezionato il maggior numero di convocazioni nella Nazionale Under 21, e così a scendere fino all’Under 15. Qualora permanga ancora una situazione di parità, si procederà a sorteggio.

La classifica finale del campionato

Il secondo criterio riguarda la classifica finale dell’ultimo Campionato (valore 30%). La graduatoria sarà composta nel seguente modo: saranno assegnati 20 punti alla squadra prima in classifica, 19 alla seconda e via via così fino ai 4 punti della squadra giunta diciassettesima; 3 punti alla prima in Serie B; 2 alla seconda in Serie B e 1 alla vincitrice dei playoff.

Spettatori medi allo stadio

Il terzo criterio riguarda il numero medio degli spettatori allo stadio dalla stagione 2012/2013 alla stagione 2016/2017 (valore 30%). Il dato si riferisce alle gare interne della stagione regolare disputate dal 2012/2013 al 2016/2017 ed è il risultato della divisione del totale degli spettatori (paganti e abbonati) risultante dai dati forniti dalla SIAE per il numero totale di incontri disputati dalla società nel periodo considerato. Alla società con il numero medio di spettatori più basso verrà attribuito un punteggio di 1, proseguendo a salire fino a 20 per la società con il numero medio di spettatori più elevato. In caso di parità, tra due o più società, per numero medio degli spettatori, prevarrà la società che nell’ultima stagione sportiva abbia il numero medio di spettatori più elevato; in caso di ulteriore parità, si procederà a sorteggio.

Scarica qui il comunicato della FIGC.

Post recenti

Leave a Comment

Contattaci

Ciao, sono Valentina, la tua consulente di Istituti Professionali, di cosa hai bisogno?

ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish
spettatori serie a istituti professionalimondiale russia 2018 istituti professionali