“Hall of Fame” della Figc: entrano Del Piero, Conti e Gullit

 In News

Aumentano i protagonisti del calcio italiano presenti nella “Hall of Fame” della Figc (leggi qui), il riconoscimento istituito nel 2011 dalla Figc e dalla Fondazione Museo del Calcio per celebrare le figure che hanno lasciato un segno indelebile nella storia del calcio italiano, in differenti ruoli e in differenti epoche. La “Hall of Fame” del calcio italiano si impreziosisce con altre 10 leggende che si vanno ad aggiungere alle altre 66 inserite negli anni scorsi. Fanno parte di questa “rosa” speciale del campionato italiano giocatori italiani, giocatori stanieri, allenatori italiani, dirigenti italiani, arbitri, veterani italiani, calciatrici italiane e personaggi scomparsi (premi alla memoria).

hall of fame istituti professionali 1

Le premiazioni avvengono una volta all’anno (generalmente in primavera) con una cerimona ufficiale all’interno del Museo del Calcio di Coverciano, dove le leggende ricevono un riconoscimento e consegnano in cambio un cimelio simbolico della loro carriera che va ad arricchire il Museo.

Le new entry sono state votate nella sede della FIGC, alla presenza del direttore generale della Federcalcio Michele Uva, da una preziosissima giuria composta da Luigi Ferrajolo, Presidente dell’Ussi, e dai direttori delle testate giornalistiche sportive nazionali: Andrea Monti (La Gazzetta dello Sport), Alessandro Vocalelli (Il Corriere dello Sport/Il Guerin Sportivo), Paolo De Paola (Tuttosport), Gabriele Romagnoli (Rai Sport), Federico Ferri (Sky Sport), Matteo Marani (Sky Sport 24), Alberto Brandi (Sport Mediaset) e Piercarlo Presutti (Servizi sportivi Ansa).

hall of fame istituti professionali 2

Foto: Bruno Conti (Wikipedia)

Le 10 leggende vincitrici della settima edizione, che entrano nella “Hall of Fame” della Figc, sono: Alessandro Del Piero (Giocatore italiano), Ruud Gullit (Giocatore straniero), Osvaldo Bagnoli (Allenatore italiano), Sergio Campana (Dirigente italiano), Bruno Conti (Veterano italiano), Elisabetta Vignotto (Calciatrice italiana), Stefano Farina, Italo Allodi, Renato Dall’Ara e Arpad Weisz (Premi alla memoria).

La “Hall of Fame” del calcio italiano

Gli altri protagonisti della memoria storica del football italiano sono:

Giocatori italiani: Roberto Baggio (dal 2011), Paolo Maldini (dal 2012), Franco Baresi (dal 2013), Fabio Cannavaro (dal 2014), Gianluca Vialli (dal 2015), Giuseppe Bergomi (dal 2016), Alessandro Del Piero (dal 2017).

Giocatori stranieri: Michel Platini (dal 2011), Marco Van Basten (dal 2012), Gabriel Batistuta (dal 2013), Diego Armando Maradona (dal 2014), Ronaldo (dal 2015), Paulo Roberto Falcão (dal 2016), Ruud Gullit (dal 2017).

hall of fame istituti professionali 3

Foto: Ruud Gullit (calcioefinanza.it)

Allenatori italiani: Arrigo Sacchi (dal 2011), Marcello Lippi (dal 2011), Giovanni Trapattoni (dal 2012), Fabio Capello (dal 2013), Carlo Ancelotti (dal 2014), Roberto Mancini (dal 2015), Claudio Ranieri (dal 2016), Osvaldo Bagnoli (dal 2017).

Dirigenti italiani: Adriano Galliani (dal 2011), Giampiero Boniperti (dal 2012), Massimo Moratti (dal 2013), Giuseppe Marotta (dal 2014), Corrado Ferlaino (dal 2015), Silvio Berlusconi (dal 2016), Sergio Campana (dal 2017).

Arbitri: Pierluigi Collina (2011), Luigi Agnolin (dal 2012), Paolo Casarin (dal 2012), Cesare Gussoni (dal 2013), Sergio Gonella (dal 2013), Stefano Braschi (dal 2014), Roberto Rosetti (dal 2015).

Veterani italiani: Gigi Riva (dal 2011), Dino Zoff (dal 2012), Gianni Rivera (dal 2013), Sandro Mazzola (dal 2014), Marco Tardelli (dal 2015), Paolo Rossi (dal 2016), Bruno Conti (dal 2017).

Calciatrice italiana: Carolina Morace (dal 2014), Patrizia Panico (dal 2015), Melania Gabbiadini (dal 2016), Elisabetta Vignotto (dal 2017).

Premi alla memoria: Giovanni Ferrari, Giuseppe Meazza, Silvio Piola, Gaetano Scirea, Enzo Bearzot, Fulvio Bernardini, Vittorio Pozzo, Ferruccio Valcareggi, Ottorino Barassi, Artemio Franchi, Giovanni Mauro (dal 2011), Valentino Mazzola, Angelo Schiavio, Nereo Rocco, Concetto Lo Bello (dal 2012), Eraldo Monzeglio (dal 2013), Ferruccio Novo, Carlo Carcano, Giacomo Bulgarelli (dal 2014), Giacinto Facchetti, Helenio Herrera, Umberto Agnelli (dal 2015), Nils Liedholm, Giulio Campanati, Cesare Maldini (dal 2016), Stefano Farina, Italo Allodi, Renato Dall’Ara, Arpad Weisz (dal 2017).

Tutti personaggi che hanno reso grande il calcio italiano.

Hai la passione per il calcio e ti piace scoprire nuovi talenti? Scopri di più sui corsi sportivi di Istituti Professionali

Post recenti
Contattaci

Ciao, sono Valentina, la tua consulente di Istituti Professionali, di cosa hai bisogno?

gran galà del calcio aic istituti professionalimake up natale 2017 istituti professionali