L’importanza della formazione per diventare speaker radiofonico: Claudio si racconta

 In News

Ritrovarsi davanti ad un microfono sapendo che migliaia di persone a casa, a lavoro, in auto o per strada stanno ascoltando proprio la tua voce è un’esperienza elettrizzante e carica di emozioni, e perciò molte persone sognano di intraprendere questa carriera. Abbiamo intervistato Claudio Barbagallo che da poco ha terminato il nostro corso di speaker radiofonico a Milano, con docenti di eccellenza nel panorama italiano.

Com’è stato frequentare il corso presso Istituti Professionali?

È stata una grande sorpresa per me poiché le mie aspettative erano inferiori rispetto a quello che poi realmente si è rivelato il corso.

Cosa ti ha lasciato questa esperienza?

Questa esperienza mi ha regalato uno slancio di vitalità e la consapevolezza che provare ad entrare nel mondo delle radio non è un sogno irrealizzabile.

In che modo ti è stata utile?

Mi è stata utile per comprendere meglio miei difetti professionali che sino ad allora avevo non ritenuto importanti e la cui conoscenza è invece basilare per chi intende lavorare in questo settore.

Com’è nata la tua passione per questo settore?

La passione è nata durante la mia esperienza lavorativa nei villaggi turistici. Tuttavia in radio, per alcuni aspetti, è molto più difficile poiché non si ha il riscontro diretto o quantomeno immediato del pubblico.

Quali sono stati gli insegnamenti che porterai con te sempre?

Sicuramente il desiderio e l’intenzione di studiare dizione e di migliorarmi in quelle che ho rilevato essere le mie maggiore difficoltà: scandire meglio le parole al microfono rispettando i tempi imposti da una radio.

Quali sono i tuoi progetti nell’immediato futuro?

Da pochissimi giorni sono diventato socio di un’ agenzia d’animazione e sono in questo momento coinvolto in questo. La radio però resta un sogno che potrebbe avverarsi, passo dopo passo, mantenendo sicuramente i piedi per terra, ma senza smettere di crederci.

Il tuo sogno nel cassetto?

Uno si è appena avverato : quello di avere dopo tanti anni di esperienza in animazione finalmente una mia azienda. L’altro sogno “appoggiato” nel cassetto che mi renderebbe felice sarebbe quello di trovare, anche nei weekend, una radio che possa darmi una possibilità per sperimentarmi in questo fantastico mondo.

Cosa ti piace del mondo della radio?

La parte più bella della radio credo sia la capacità di trasmettere sorrisi, benessere, allegria, spensieratezza, cercando di far dimenticare, almeno per un po’, lo stress e i problemi della vita quotidiana.

Cosa secondo te è necessario avere per diventare speaker radiofonico?

Credo che uno speaker debba essere solare,informato e carico di energia positiva, in grado di “arrivare dall’altra parte del microfono”.

Quanto è importante secondo te la formazione in questo campo?

La formazione è alla base di questo lavoro, ma è fondamentale che venga accompagnata dalla pratica sul campo, proprio come ho avuto modo di sperimentare nel corso organizzato da Istituti Professionali a Milano .

https://youtu.be/h13yIdKV6LY

Post recenti
Contattaci

Ciao, sono Valentina, la tua consulente di Istituti Professionali, di cosa hai bisogno?

inter match analyst8 marzo giornata di lotta