Come si diventa wedding planner? Ecco alcuni consigli

 In News

Bando all’approssimazione quando si tratta del giorno del fatidico ‘sì’ e spazio invece a chi questo lo fa di mestiere. Scegliere una wedding planner significa affidarsi ad una professionista del matrimonio, in grado di curare ogni minimo particolare perchè tutto, quel giorno, sia perfetto, impeccabile, da ricordare. istituti professionali come si diventa wedding planner jpg Nata negli Stati Uniti la figura della wedding planner si è rapidamente diffusa anche in Europa, tanto da diventare una professione ambita, soprattutto in quei Paesi, come l’Italia, dove il matrimonio costituisce ancora un momento che va celebrato e ricordato da tutti gli invitati. Ma come si diventa wedding planner? Wedding planner non si diventa per caso e non bastano certo alcune buone doti organizzative per fare questa figura professionale. Per essere wedding planner è necessario avere sì alcune doti innate, come creatività, fantasia e capacità organizzative e di coordinamento, ma tutto questo deve essere affiancato dalla conoscenza di alcuni “aspetti tecnici”, che investono il giorno del matrimonio dall’inizio alla fine. La wedding planner o il wedding planner, dato che questa figura si sta diffondendo anche nel mondo maschile con ottimi risultati, deve dimostrare di essere un perfetto consulente per quel che riguarda la scelta e la formalizzazione dei contratti con:

  • fioristi
  • operatori video
  • fotografi
  • servizi di autonoleggio
  • allestitori
  • servizio banchetto ecc…

Questi aspetti, che molti trascurano quando si parla di wedding planner, in realtà occupano gran parte, forse quella principale della “performance” del professionista. Buone doti quindi di mediazione e problem solving sono quindi richieste e necessarie per far sì che tutti gli aspetti che precedono la festa siano stati appurati. L’altro aspetto della professione riguarda il lato creativo. Il wedding planner è infatti il direttore artistico del matrimonio ed è a lui che spetta trovare le soluzioni più adatte per rendere magico e unico il giorno degli sposi. Colori, forme, temi, tableau mariage, bouquet e tanti altri aspetti dipendono proprio da lui. Se ti stai chiedendo come si diventa wedding planner, la risposta è solo una: con la formazione! Un buon corso di formazione per wedding planner, come quello di Istituti Professionali, ti permette di apprendere nozioni ed aspetti tecnico-pratici, che vanno dalla gestione del cliente al marketing, dagli aspetti organizzativi veri e propri e dallo studio delle ultime tendenze in materia di matrimoni ad elementi prettamente pratici e decorativi o di allestimento. Un periodo di stage, inoltre, permetterà di mettere in pratica le conoscenze teoriche apprese in aula, con grande soddisfazione per i progressi conquistati. Il wedding planner ha nelle sue mani l’organizzazione di un grande sogno, quello degli sposi…ed è per questo motivo che deve avere capacità straordinarie ovvero quelle di rendere i sogni realtà!

Recent Posts
Contattaci

Ciao, sono Valentina, la tua consulente di Istituti Professionali, di cosa hai bisogno?

Not readable? Change text. captcha txt
come gestire una spa istituti professionali jpgstudiare come make up artist istituti professionali 4 jpg