Come aprire un’agenzia di wedding planner

 In News

La formazione prima di tutto

In Italia il business dei matrimoni è ancora nuovo e in forte ascesa e non è stato ancora previsto un albo o l’obbligo di certificazione. Tuttavia la complessità dei compiti di cui questa figura dovrà farsi carico non permette possibilità di improvvisazione e, molto spesso, affidarsi ad un buon corso base in partenza è un ottimo modo per partire con il piede giusto.Ti serviranno poi delle discrete basi di marketing soprattutto per riuscire a far conoscere la tua agenzia ai potenziali clienti della tua zona. Scegli un corso di wedding planner che ti permetta di avere una formazione orizzontale, che ti insegni a gestire ogni tipo di problematica che dovrai affrontare; la programmazione del corso di Istituti Professionali  è studiata per offrirti questa possibilità.

Post formazione…pronti, partenza, via: tutti gli step per aprire l’agenzia di wedding planner

Aprire un’agenzia significa diventare imprenditori di se stessi e sono quindi necessari i dovuti passaggi burocratici; consigliamo sempre il supporto di un commercialista per valutare il tuo caso specifico. Ma cerchiamo di fare ordine mentale: ·         Aprire la partita IVA il cui codice Ateco è 96.09.05 – organizzazione di feste e cerimonie ·         Presentare la comunicazione di inizio attività (S.C.I.A.) al Comune dove si svolgerà l’attività ·         Iscriversi al Registro delle imprese in Camera di Commercio ·         Iscriversi alla Gestione Commercianti INPS Superata la fase più noiosa, è arrivato il momento di iniziare a dare sfogo alle tue doti creative arredando l’agenzia che sarà la tua nuova casa per 8 ore (ma anche molte di più!) al giorno. L’investimento che dovrai preventivare per l’arredamento è ovviamente molto soggettivo; dipende dalla tipologia di arredo che sceglierai e dalla metratura dell’agenzia. Indicativamente il costo medio oscilla dai 5000€ ai 10000€ incluse le strumentazioni tecniche che ti serviranno per lavorare, ossia: ·         Computer ·         Internet ·         Telefono e smartphone Tra gli investimenti fondamentali da tenere in considerazione c’è quello del sito web della tua attività e le conseguenti spese di promozione con il marketing online. Anche in questo caso è consigliabile affidarsi ad un programmatore per la realizzazione del sito web. Una volta realizzato il sito web, per contenere i costi, puoi anche occuparti da sola del marketing online per incrementare la visibilità grazie alle tecniche che avrai appreso durante il corso di formazione Ora che hai avviato la tua attività e sai come farti trovare dai tuoi clienti, non ti rimane che scegliere i tuoi fornitori e i tuoi collaboratori esterni. Noi ti consigliamo di strutturare sempre partnership lavorative con loro per creare vantaggi in termini di business e visibilità per entrambi; puoi inoltre contattare le strutture ricettive della tua zona per creare una rete commerciale sempre più ampia ed arrivare ai tuoi clienti potenziali con molte strade diverse. Infine, una volta seguiti gli step per aprire e far funzionare la tua agenzia di wedding planner, il tuo successo sarà totalmente nella creatività delle tue mani e nella tua tenacia. Ti consigliamo di condividere il più possibile le tue esperienze di successo per emozionare le coppie di futuri sposi che affideranno a te un compito così importante.

Recent Posts
Contattaci

Ciao, sono Valentina, la tua consulente di Istituti Professionali, di cosa hai bisogno?

procuratore sportivo: Il calciomercato dopo gli Europeiorganizzatrice-eventi