Reintrodotto l’esame abilitativo per gli Agenti sportivi

 In News

Novità importante per quanto riguarda la figura degli agenti sportivi. Il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 marzo 2018, infatti, ha reintrodotto l’esame di abilitazione alla professione, che sarà composto da due prove: la prima prova (scritta e/o orale, da sostenere tra fine marzo e fine settembre nella sede del Coni a Roma) verificherà la preparazione del candidato in materie quali diritto dello sport, diritto privato e amministrativo, ma anche la conoscenza dello statuto, dei regolamenti esecutivi e del codice di giustizia sportiva sia del Coni sia della Federazione interessata; la seconda, invece, definita “speciale” prevede la verifica, scritta e/o orale, della conoscenza della normativa federale sui tesseramenti. Questa prova verrà svolta tra fine maggio e fine novembre presso le federazioni sportive.

Oltre alla reintroduzione dell’esame di abilitazione per l’accesso alla professione di agente sportivo, il Legislatore ha istituito il Registro Nazionale degli Agenti Sportivi gestito e regolamentato direttamente dal Coni (e non dalla federazione, come in precedenza). L’iscrizione sarà subordinata al pagamento annuale della quota di 250 euro in marche da bollo e sarà documentata tramite un apposito tesserino.

L’istituzione del Registro degli Agenti sportivi obbliga, così, gli atleti e i club professionistici a rivolgersi esclusivamente a mediatori iscritti all’albo pena l’annullamento di qualsiasi accordo.

Il nuovo decreto, composto da 12 articoli, aggiorna la figura dell’agente, tracciando le regole base che dovranno poi essere fatte proprie da ciascuna federazione, e annullando di fatto la riforma del 2015 di Blatter la quale, al fine di svolgere la professione di agente degli sportivi, richiedeva esclusivamente la presentazione di una autocertificazione del rispetto dei requisiti minimi richiesti e il pagamento di € 500 alla federazione.

Con la nuova regolamentazione, tutti i titoli di abilitativi rilasciati prima del 31 marzo 2015 restano validi, mentre quelli concessi tra tale data e il 31 dicembre 2017 rimarranno efficaci solo fino al termine di quest’anno.

Clicca qui per scaricare il Decreto della Presidenza dei Ministri.

Vuoi lavorare nel mondo dello sport? Scegli il corso per procuratore sportivo di Istituti Professionali.

Recent Posts

Leave a Comment

Contattaci

Ciao, sono Valentina, la tua consulente di Istituti Professionali, di cosa hai bisogno?

halo make up istituti professionaliseconde squadre istituti professionali